Text Size
   
Home arrow Report arrow Piccola Drava a Sillian (06/08/2006)
Aug 1
Friday

Sondaggi

Ti piace la nuova veste grafica del sito ?
 
Parlando di attrezzature (Canne), qual'e la tua "marca" preferita ?
 
Piccola Drava a Sillian (06/08/2006) PDF Stampa E-mail

Piccola Drava (Sillian) riserva Calovi

Report di Matteo Magnanini

Fiume : Piccola Drava
Localita' : Sillian
Condizioni Meteo :
Tipologie di pesci :
Artificiali Utilizzati :
Attrezzatura consigliata :
Mosche consigliate :
voto :

Nella giornata di Domenica 06/08/2006 mi sono recato in alta Val Pusteria per la mia prima esperienza nella piccola Drava a Sillian nella riserva del sig.Calovi.
Per la precisione sono arrivato il sabato, con qualche preoccupazione visto che i giorni precedenti era piovuto molto e temevo per la situazione delle acque, infatti anche la piccola Drava (come tutti gli altri torrenti visti durante il viaggio) era abbastanza velata (pescabile comunque ma non proprio perfetta) ma col livello in discesa.
La domenica mattina alle 7.30 veloce sopraluogo per vedere com’era l’acqua e con mia grande gioia si era pulita.
Veloce colazione (non tanto) a base di bomboloni al miele e paste ai frutti di bosco, e via, a casa Calovi per il permesso. A gesti ci siamo intesi sulle regole di pesca (solite amo senza ardiglione e mosca singola) poi verso le 8.45 ero sul torrente, partendo dalla parte bassa vicino alla confluenza col Villgratenbach.
Sono partito per voglia a secca (di bollate non se ne vedevano) con una parachute su amo del 12, le catture sono iniziate subito dopo i primi lanci con discrete trote sui 25.

Drava 001

Dopo mezz’oretta circa mi son mosso risalendo e non vedendo attività in superficie ho provato a montare una ninfa con testina dorata pescando nel sottoriva dalla mia parte e ai limiti della corrente principale prendendo un’altra decina di trote.
Trascorsi altri tre quarti d’ora circa mi trovavo 50 metri a valle del secondo ponte che si incontra risalendo, qui hai me mi son accorto di aver perso il guadino che mi ero portato attaccato dietro nel caso di cattura grossa vista anche la mia imbranataggine nel tenere in mano il pesce!
Ho provato a cercarlo per un po’, ma niente, poi le trote che vedevo in trasparenza sulla riva opposta mi hanno fatto passare presto la voglia di cercare.
Così al diavolo il guadino,ho rimontato la secca cercando di fregare proprio quelle signorine che nuotavano tranquillamente 20cm sotto il pelo dell’acqua vicino alla riva opposta.
A parte qualche problema di dragaggio visto che dovevo saltare la corrente principale, è stato il momento più proficuo della giornata, infatti posando la mosca ad una spanna dall’erba le trote salivano tranquillamente e nelle morte dove apparentemente non c’era nessuno saltavano fuori da sotto le erbe ad una velocità impressionante.
Ogni tanto mi imbattevo in trotone ferme sul fondo, che però non volevano saperne di abboccare, più che altro non riuscivo a fargli passare l’esca in modo abbastanza preciso e vicino!!!
Ci ho messo fin circa alle 12 per arrivare al ponte dove a ridosso della ciclabile c’è un bar-ristorante; qui grande sorpresa c’erano i temoli!!!

Drava 002

Ben attaccati alla riva opposta sotto le erbe appena vedevano passare la mosca a galla saltavano fuori con attacchi fulminei. Alla fine il bilancio dopo una mezz’oretta 4 lisciati, 3 slamati a 1 metro da me e fortunatamente quello di taglia l’ho portato a tiro di macchina fotografica (tirava veramente tanto).

Drava 03

Un po’ sfocata, ma una frazione di secondo prima della partenza a missile per tornare a casa sua

Drava 04

Ho provato a mettere una secca più piccola, l’amo del 12 mi sembrava un po’ grosso ma alla fine sono tornato sui miei passi, visto che non avevo a disposizione delle parachute più piccole e gli altri modelli li perdevo in continuazione in mezzo ai riflessi dell’acqua concludendo ben poco!

Il rimanente tratto a salire ,fino al ponte che fa passare la ciclabile da un lato all’altro del torrente, l’ho fatto nel pomeriggio dedicandomi solo alle trote che riuscivo a scorgere sotto il pelo dell’acqua, prendendo ,proprio sotto al ponte a cui mi riferivo prima, una delle trote più grosse della giornata.

Drava 05

Verso le 18.30 la fatica si faceva sentire così siamo tornati verso la macchina dovendo ripercorrere praticamente tutto il tratto in precedenza battuto. Verso quel ora camminando vedevo spesso delle bollate che obbligavano alla fermata; spettacolare alcune saltavano letteralmente fuori dall’acqua!
Insomma alla fine mi sono presentato a casa Calovi per riconsegnare il permesso verso le 20.30!
Concludendo gran bella esperienza, tante catture alcune di buona taglia tutte con una bellissima livrea e perfettamente pinnate.
Inoltre Sillian è veramente carina e vicina a diverse località interessanti e con la possibilità di tante altre attività e passeggiate.

Drava 06 Drava 07

Drava 08 Drava 09

Drava 10C’è anche lo stabilimento Loacher!!

Poi per puro caso abbiamo pernottato il sabato notte nella pensione pasticceria Pichler dove per 55€ a notte avevi pernottamento (stanza pulita,spaziosa e ben tenuta) e prima colazione (degna di nota) per due persone!! Tutto questo in agosto, prenotando una decina di giorni prima.
Altro punto degno di nota, è il ruscello che corre parallelo alla piccola Drava di fronte a casa Calovi,dove chiaramente non si può pescare; è veramente pieno di trote con qua e là degli esemplari di taglia

Drava 11

Drava 12

Un ringraziamento particolare va al mio reporter che mi ha seguito tutto il giorno!!

Drava 13

Drava 14

 

Ciao a tutti
Matteo

Drava 15

 

Chi č online

Abbiamo 2 visitatori online
Home arrow Report arrow Piccola Drava a Sillian (06/08/2006)